Vai al contenuto principale

Requisiti di ammissione

Anno Accademico 2021/2022

La pagina è in progressivo aggiornamento, ti consigliamo di consultarla con frequenza.

Il corso di laurea magistrale in Amministrazione e gestione digitale delle aziende è ad accesso libero.

Gli studenti che intendono iscriversi al corso di studi magistrale in Amministrazione e gestione digitale delle aziende devono essere in possesso:

  • della laurea o del diploma universitario di durata triennale o di altro titolo conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente;
  • dei requisiti curriculari e dei requisiti di adeguata personale preparazione di cui in seguito, non essendo prevista l’iscrizione con carenze formative.

Soddisfano i requisiti curriculari i laureati nelle seguenti classi:

  • L-14 – Classe delle lauree in Scienze dei servizi giuridici;
  • L-18 - Classe delle lauree in Scienze dell’economia e della gestione aziendale;
  • L-31 – Classe delle lauree in Scienze e tecnologie informatiche;
  • L-33 - Classe delle lauree in Scienze economiche;
  • LM-18 - Classe delle lauree magistrali in Informatica:
  • LMG-01 – Classe delle lauree magistrali in Giurisprudenza.

Con riferimento ai requisiti di adeguata preparazione personale, la verifica, prevista in ogni caso, avverrà con le modalità che saranno definite nel Regolamento didattico del cds. La verifica della personale preparazione è obbligatoria e possono accedervi solo gli studenti in possesso dei requisiti curriculari.

A seconda del differente background degli studenti, l’ordinamento didattico individua a priori, come carenze, una serie di tematiche legate agli ambiti disciplinari coinvolti dal CdS differenti da quello di provenienza. 

Per colmare tali carenze, sono stati previsti degli interventi per favorire l’integrazione di studenti provenienti da diverse classi di laurea di primo livello e da diversi Atenei.

In particolare, il piano di studi prevede, nel primo semestre del primo anno, percorsi formativi differenziati contenenti una serie di insegnamenti. In essi, sono presenti due insegnamenti attinenti a una serie di linguaggi legati agli ambiti disciplinari differenti da quello di provenienza (ciascuno da 6 CFU, per un totale di 12 CFU). Tale meccanismo eviterà agli studenti di dover colmare le lacune in modo individuale e preventivo rispetto all’iscrizione al CdS. 

Le situazioni possono essere le seguenti:

  • studenti con un background di natura aziendale e economica: nel primo semestre del primo anno, il piano di studi prevede un insegnamento in ambito giuridico e uno informatico, legati a una serie di linguaggi che permetterà loro di colmare le lacune tipiche;
  • studenti con un background di natura giuridica: nel primo semestre del primo anno, il piano di studi prevede due insegnamenti in ambito aziendale e informatico legati a una serie di linguaggi in tali ambiti formativi;
  • studenti con un background di natura informatica: nel primo semestre del primo anno, il piano di studi prevede due insegnamenti in ambito aziendale e giuridico legati a una serie di linguaggi in tali ambiti formativi.

Si individua, inoltre, come requisito d’accesso quello della conoscenza della lingua inglese a un livello corrispondente al B2, come definito dal Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER).

 

Gli Studenti non dell’Unione Europea residenti all’estero e gli Studenti cinesi del progetto Marco Polo, purché in possesso dei requisiti curriculari e di adeguata preparazione personale indicati nel Regolamento didattico, devono allegare sull’apposita procedura di Ateneo riservata agli studenti con titolo estero una certificazione di competenza di lingua italiana nel grado corrispondente almeno al livello B1 (Common European Framework of Reference for Languages).

Le informazioni di dettaglio sono disponibili alla pagina "International students".

 

Ultimo aggiornamento: 05/02/2021 15:00
Location: http://economia.testcampusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!